sabato 24 settembre 2016

YTalk: conversazione in inglese

Cari lettori,

sabato 10 settembre, presso la scuola di lingue Yázigi in cui lavoro come insegnante di inglese dallo scorso anno, si è tenuto un YTalk, incontro a cadenza mensile di conversazione in lingua inglese a cui partecipano insegnanti ed alunni.

Da sinistra: Karina e John  (alunni), Gabriele (teacher e coordinatrice), Io, Marcela (una mia alunna), Suzane (teacher) e Daiane (alunna)

Attraverso la scelta di temi di attualità, che fanno parte del nostro quotidiano, cerchiamo di stimolare gli studenti a parlare in inglese, ad esprimere la loro opinione su tematiche di loro interesse, visto che proprio la conversazione sembra rappresentare l'ostacolo principale per chi inizia a studiare una lingua straniera. 

Questo è l'articolo che abbiamo letto e commentato durante il nostro ultimo incontro:


Dopo il gelo iniziale gli alunni si sono sciolti un po' ed hanno cercato di partecipare al dibattito. Ed è molto bello e gratificante per chi insegna vedere anche alunni di livelli basici iniziare a muovere i primi passi in una lingua che fino a 6 mesi fa (o anche meno per molti di loro!) era totalmente sconosciuta. 

Si parte! Let's speak english, guys! La nostra auletta...
John fa lo spiritoso...
La nostra fantastica coordinatrice Gabi
La scuola Yázigi

Arrivederci al prossimo YTalk!!!See you there!!!

sabato 17 settembre 2016

Café Colonial al CTG di Vilhena

Cari lettori,

dal 14 al 20 settembre il popolo della regione del Rio Grande do Sul festeggia la Semana Farroupilha, evento commemorativo della cultura gaúcha, che celebra l'inizio della famosa Revoluçao Farroupilha, la rivoluzione più lunga e più significativa del Brasile (durò quasi dieci anni, dal 1835 al 1845), il cui obiettivo principale era l'ottenimento di migliori condizioni economiche per il Rio Grande do Sul. Anche Giuseppe Garibaldi prese parte al movimento rivoluzionario gaúcho, che aveva come ideali di base la libertà e l'uguaglianza. 


Ogni anno, in occasione della Semana Farroupilha, il popolo gaúcho riafferma con grandi festeggiamenti e manifestazioni artistiche, culturali, religiose e culinarie l'orgoglio delle proprie origini e l'amore per la propria terra. Il 20 settembre è un giorno festivo nel Rio Grande do Sul.

I CTG (Centros de Tradições Gauchas) sparsi sul territorio nazionale organizzano alcuni eventi durante questa settimana di settembre, in omaggio alla loro terra ed alle loro tradizioni. 

Il CTG Sinuelo do Norte di Vilhena, anche quest'anno ha organizzato feste danzanti tipiche del sud, pranzi a base di churrasco, il tipico café colonial (la colazione gaúcha) e la missa crioula, una messa cattolica adattata alla lingua, al ritmo, allo stile e ai simboli della tradizione gaúcha.


Questa mattina, in compagnia della mia alunna di inglese Franciele, sua sorella e sua madre, ho partecipato al café colonial organizzato a Vilhena. 

Da destra: Franciele (mia alunna), la sorella, la mamma ed io!
Alle sette in punto, ma col sole già alto all'orizzonte, eravamo pronte per la nostra colazione "di rinforzo", a base di frutta locale, pane, ciambelloni semplici e farciti, frittate elle erbe, uova fritte, salame e polenta alla piastra, nonché latte e caffè a volontà. Tutto gratuito e gentilmente preparato ed offerto dal popolo gaúcho trapiantato da decenni a Vilhena.






Nell'attesa della colazione, abbiamo bevuto un po' di chimarrão (bevanda tipica del sud a base di foglie di tè mate), che non era molto forte e mi è piaciuto di più rispetto a quello che avevo bevuto anni addietro.

Chimarrão time!

Io e la mia alunna Franciele
La sorella maggiore di Franciele
Dopo questo bel sabato mattina di ricche mangiate (alla faccia della dieta), differente dal solito e passato in ottima compagnia, vi saluto e vi auguro un buon fine settimana. 

Ma, soprattutto, auguro un buon 20 settembre al mio carissimo amico nonché preziosissimo collaboratore Giovani, un gaúcho al cento per cento...


Arrivederci al prossimo post!!!


sabato 10 settembre 2016

"Pirarucu Rondon": il primo piatto tipico di Rondônia

Cari lettori,

ebbene sì, finalmente anche il nostro stato di Rondônia ha un suo piatto tipico! Si chiama "Pirarucu Rondon" ed è stato lanciato ufficialmente il 31 agosto, in occasione della "  Mostra Gastronomica" realizzata a Vilhena nella sede del SENAC (Serviço Nacional de Aprendizagem Comercial).

"Pirarucu Rondon" - Foto:Renato Spagnol
Creato da sei cuochi professionisti della città di Porto Velho, capitale dello stato di Rondônia, il "Pirarucu Rondon" è stato presentato al pubblico dallo chef Manoel Evangelista, che ha spiegato da cosa è composto questo interessante piatto: foglie di Jambu, che conferiscono un sapore leggermente piccante, un medaglione di manioca cotta, banana fritta, filetto di pesce Pirarucu (un pesce di fiume della regione amazzonica) e salsa di tucupi (quest'ultimo è il succo estratto dalla radice di manioca, rappresenta la sua componente liquida), che essendo acida, si sposa perfettamente con la carne dolce del Pirarucu

Foto:Renato Spagnol

Vi starete chiedendo, che cosa significa Rondon

Ebbene, lo stato di Rondônia si chiama così in onore del maresciallo Cândido Rondon, che fu un importante militare ed esploratore brasiliano. Nel 1907, a capo del Corpo degli Ingegneri Militari, Cândido Rondon coordinò le attività di costruzione della linea del telegrafo tra Cuiabá e Porto Velho (più di 700 km separano le due località), la prima in territorio amazzonico, che fu inaugurata nel 1915.

Cândido Rondon in compagnia del presidente Roosevelt
A Vilhena fu installato il primo posto telegrafico del territorio che oggi appartiene allo stato di Rondônia. La struttura è in parte ancora esistente, e qui viene chiamata "Casa di Rondon" (su questo scriverò un post più avanti).

Casa di Rondon ieri...
...ed oggi!
In Rondônia già sono venti i ristoranti credenziati, che potranno servire il "Pirarucu Rondon" ai propri clienti. Avere un piatto tipico è importante, perché questo può stimolare anche il turismo in questa regione. La culinaria rappresenta una parte integrante dei nostri viaggi, ed è una delle cose che non dimentichiamo  mai al rientro. E lo stato di Rondônia ancora non aveva un piatto tipico da poter consigliare ai visitatori.

Lo chef  Manoel Evangelista - Foto:Renato Spagnol
Il SENAC di Vilhena offre da tre anni il Corso di Gastronomia, ed ospitare questo evento rende sicuramente orgogliosa la città ed i suoi abitanti!

Foto: Renato Spagnol
Potete trovare qui l'articolo completo scritto da Renato per il suo giornale Vilhena Notícias(in portoghese).


Arrivederci al prossimo post!!!