domenica 20 agosto 2017

Festa del papà con gli anziani di Vilhena

Cari lettori,

ieri pomeriggio, insieme agli altri studenti del corso di Serviço Social dell'università Unopar, abbiamo festeggiato la Festa del Papà (che in Brasile è ad agosto) insieme agli anziani della casa di riposo di Vilhena (Lar dos Idosos).


In primo piano Elza, la coordinatrice delle attivitò pratiche del nostro corso

Con le mie colleghe del corso Claudia e Marcela
Ogni studente e studentessa ha "adottato" un anziano a cui dare un regalo e con cui passare qualche ora in compagnia. 

Il signor Thomas, da me adottato per un giorno, indossa la polo avuta in regalo

Claudia insieme al suo simpatico anziano...
Marcela in compagnia del signor José
Abbiamo organizzato un piccolo rinfresco, con ciambelloni, torte salate e dolcetti vari, e due colleghi del mio corso hanno cantato delle canzoni e letto alcune poesie in onore della terza età.




La sala comune della casa di riposo
Il momento della merenda...
 

E' stato molto gratificante visitare la casa di riposo e vedere il sorriso sui volti di tutti quegli anziani; si sono divertiti, si sono commossi e ci hanno fatto capire l'importanza della vita e di ogni momento vissuto. 


Arrivederci al prossimo post!!!

domenica 23 luglio 2017

Rotolando...in tivù!

Cari lettori,

ormai sono talmente importante e famosa che partecipo addirittura ai programmi televisivi!!!

Mercoledì mattina, insieme alla mia collega di lingua inglese ed alunna del corso di italiano, nonché coordinatrice della scuola di inglese Yázigi, ho partecipato ad un programma della tv locale di Vilhena. 

Il programma si chiama Band Cidade, va in onda tutti i giorni dalle 11.30 alle 12.30, ed ha ospitato la mia scuola per poter divulgare il nostro lavoro, i corsi di inglese offerti ma anche per poter testimoniare l'importanza di una seconda lingua al giorno d'oggi. 

Io ho parlato brevemente della mia esperienza qui a Vilhena, e di come un buon livello di inglese di fatto mi abbia permesso di inserirmi velocemente nel mercato lavorativo, aprendo poi molte altre porte nel campo dell'insegnamento, ad esempio con la lingua italiana e la chimica. 

A seguire il video del mio intervento televisivo, ovviamente in portoghese. La qualità di questo video è bassa.



Attraverso la pagina Facebook del programma, potete rivedere tutta la diretta con una migliore qualità. La nostra partecipazione inizia intorno al minuto 38:00.

Arrivederci al prossimo post!!!


mercoledì 5 luglio 2017

Parco municipale ecologico di Vilhena

Cari lettori,

domenica pomeriggio io e Renato abbiamo trascorso alcune ore al parco municipale ecologico Rondon di Vilhena, che inizia piano piano a prendere forma e che sarà, una volta terminato, il primo vero parco della città.
Parque municipal ecológico di Vilhena
L'area destinata al parco è di circa 10 ettari e al suo interno passa il fiume Barão do Melgaço. Nonostante il parco sia ancora incompleto, nel fine settimana riceve centinaia di persone che ne approfittano per fare un pic-nic, giocare a pallone o semplicemente chiacchierare e bere qualcosa in compagnia e in contatto con la natura.




All'interno dell'area destinata al parco, sono già state costruite delle passerelle in legno che attraversano una porzione di foresta vergine e che permettono di apprezzare un bellissimo tramonto al pomeriggio. 







Passerelle in legno attraversano il bosco



Le acque azzurre del piccolo fiume Barão do Melgaço

Fine del sentiero
Inoltre, è stato creato un piccolo lago artificiale, alimentato con l'acqua proveniente dal fiume tramite una ruota idraulica, e al suo intorno hanno iniziato a piantare dell'erba. 




Il laghetto artificiale

Accesso al fiume e alla ruota idraulica

Il fiume Barão do Melgaço



La ruota idraulica


L'idea è quella di pavimentare l'ingresso al parco dalla strada principale e costruire una pista ciclabile ai margini della strada di accesso al parco, nonché costruire un playground per i bambini e dei chioschi per la vendita di bevande, gelati ed altre cibarie. 


Arrivederci al prossimo post!!!


domenica 2 luglio 2017

La mia naturalizzazione: aggiornamento!

Cari lettori,

dopo aver presentato la richiesta di naturalizzazione brasiliana alla Polícia Federal il 18 luglio 2016 ho ricevuto solo a marzo di quest'anno la visita di due agenti federali qui a casa. Pensavo che i tempi sarebbero sati biblici, ed invece per mia sorpresa, il 20 aprile scorso il mio nome è stato pubblicato sul Diário Oficial da União (l'equivalente della nostra Gazzetta Ufficiale), in poche parole...sono cittadina brasiliana a tutti gli effetti!!!

Il 5 maggio la sede centrale del Ministério da Justiça di Brasilia ha inviato il mio certificato di naturalizzazione al giudice federale di Vilhena, che mi ha confermato che il documento è arrivato qui la settimana scorsa. 

Entro la fine di luglio sarà fissato un'udienza per la consegna del certificato. La prassi prevede una breve cerimonia ufficiale, in cui dovrò leggere una parte della Costituzione brasiiana, fare un giuramento, cantare l'inno brasiliano (che non ho mai imparato per bene) e firmare per il ritiro del certificato. 

Al momento del ritiro del certificato dovrò consegnare la mia carta di identità di straniera, per procedere poi alla richiesta tutti i documenti brasiliani, nell'ordine: titolo elettorale, carta di identità brasiliana, passaporto. 

La mia attuale carta di identità brasilana per stranieri
Sarà necessario alterare il numero del documento di identità associato alla mia patente di guida brasiliana e, nel caso in cui ne avessi bisogno, richiedere un nuovo libretto di lavoro (quello in mio possesso è solo per gli stranieri con visto permanente). Che avventura!!! Ovviamente scriverò un post finale con l'ultima parte della procedura. Il mio processo è durato esattamente un anno a partire dall'inoltro della richiesta, è abbastanza rapido tutto sommato.


Arrivederci al prossimo post!!!



mercoledì 14 giugno 2017

Primo semestre concluso!

Cari lettori,

eccomi di nuovo sui banchi di scuola! Eh sì, ho finalmente deciso di iscrivermi di nuovo all'università, e da febbraio di quest'anno sto frequentando il corso di laurea in Serviço Social, con l'obiettivo futuro di diventare un'assistente sociale. La cosa incredibile è che ho già concluso il primo semestre con ottimi voti!

Per  motivi di lavoro e avendo poco tempo a disposizione ho scelto un corso a distanza (modalità EAD - Ensino a Distância) presso l'università privata Unopar, che possiede un polo fisico qui a Vilhena. Ho già parlato in dettaglio di questa modalità di studio in questo post

Il mio corso ha la durata di 4 anni (8 semestri), e prevede una lezione presenziale una volta a settimana (il mercoledì sera dalle 18 alle 21). La lezione serve unicamente a chiarirsi un po' le idee ma lo studio è principalmente individuale, e fatto attraverso libri di testo e materiale online. 

Le discipline per semestre sono quattro in totale, ed ognuna prevede due prove virtuali online (in forma di questionario a scelta multipla) ed una prova presenziale scritta (dieci domande a scelta multipla e due domande aperte su cui elaborare dei piccoli temi, come se fossero domande orali). Inoltre, per ogni semestre, è prevista la realizzazione di un lavoro di gruppo in forma di tesina, da presentare alla classe oralmente e con il supporto di slides

La mia ultima prova...

I voti non sono espressi in numeri, ma in conceitos, ovvero giudizi (che vanno da insuficiente e suficiente a excelente, passando per bom e muito bom). Dei miei primi quattro esami ho ottenuto due volte excelente, un muito bom e un bom...non mi lamento! La prossima settimana dovrò presentare il lavoro di gruppo insieme ad alcune colleghe, e poi...in ferie fino ad agosto! 
Con le mie colleghe del corso!

Sono davvero soddisfatta, studiare in un'altra lingua è una grande sfida, ma sembra che posso farcela!


Arrivederci al prossimo semestre!!!