domenica 12 aprile 2015

Passaggio di proprietà di un veicolo in Brasile

Cari lettori,

ho appena ritirato il nuovo libretto di circolazione della macchina che abbiamo comprato a São Paulo prima di tornare a casa (Certificado de Registro de Veículo - CRV), dopo aver fatto il passaggio di proprietà (che in portoghese si chiama transferência de veículo). 

Siccome fare un passaggio di proprietà qui in Brasile è molto più complicato rispetto alla prassi italiana, ho pensato di scrivere un post riassuntivo, un piccolo aiuto per chi dovesse in futuro comprare un veicolo in terra brasiliana.

Il documento di circolazione brasiliano è composto di 3 parti: una parte contiene tutti i dati del veicolo e del proprietario (Certificado de Registro e Licenciamento de Veículo - CRLV), un'altra parte è relativa al pagamento dell'assicurazione obbligatoria per l'anno in corso(seguro DPVAT), mentre l'ultima parte contiene un modulo di autorizzazione al trasferimento di proprietà (Autorização para Transerência de Propriedade de Veículo - ATPV, o più comunemente chiamato "recibo"). 

Le 3 parti di cui è composto il libretto di circolazione brasiliano
ATPV o "recibo"
CRLV e DPVAT
Quando si compra un veicolo usato, la persona che vende deve compilare e firmare l'autorizzazione al trasferimento di proprietà, autenticare la firma e consegnarlo all'acquirente. Il nuovo proprietario dovrà a sua volta firmare ed autenticare la firma sullo stesso documento.


Con il documento contenente le due firme autenticate, il nuovo proprietario può recarsi presso un'officina autorizzata dal DETRAN (Departamento de Trânsito, organo responsabile della circolazione dei veicoli a livello nazionale), per procedere alla "vistoria" del veicolo, ovvero una revisione generale del veicolo acquistato. Se dai controlli risulta tutto conforme alla legge, l'officina emette un certificato autorizzando il trasferimento di proprietà. 

I controlli riguardano il numero di targa, il numero del telaio, numero del motore, il corretto funzionamento di tutti i segnali luminosi ed acustici (freccia, luci di posizione, fari anabbaglianti e abbaglianti, luce posteriori del freno, clacson ecc), dispositivi di sicurezza (come cinture di sicurezza, airbag, triangolo rifrangente ecc), nonché la validità dell'estintore, che è obbligatorio tenere a bordo.    


Con il documento che attesta la revisione positiva del veicolo, l'acquirente deve recarsi presso il DETRAN della propria zona e richiedere il trasferimento di proprietà del veicolo acquistato. Per effettuare la richiesta è necessario presentare un documento valido d'identità insieme al codice fiscale (CPF - cadastro de pessoas físicas) oppure la patente di guida (CNH - Carteira Nacional de Habilitação) che già contiene tutte queste informazioni e una copia di una bolletta di acqua, luce o telefono per attestare la residenza. 

Nel caso di veicolo acquistato in uno stato diverso da quello di residenza (come è stato nel nostro caso), bisognerà provvedere alla sostituzione della parte della targa contenente il nome dello stato di appartenenza.



Inoltre, per procedere al passaggio di proprietà, il veicolo non deve possedere multe o altre pendenze a suo carico, per esempio il non pagamento dell'assicurazione obbligatoria negli anni precedenti. Per esempio, io non sapevo di aver preso una multa per eccesso di velocità durante il viaggio di ritorno da São Paulo a Vilhena, e per poter procedere con il trasferimento ho dovuto pagare la multa ed aspettare che non risultasse più tale pendenza nel sistema informatico del DETRAN.

A questo punto il futuro proprietario deve pagare le tasse previste per il passaggio di proprietà, consegnare la ricevuta del pagamento delle stesse insieme ad una copia semplice allo sportello del DETRAN ed aspettare 3 giorni per il ritiro del nuovo documento.

Il costo complessivo del passaggio di proprietà è di circa 500,00 reais, comprensivo di cambio di targa (80,00 reais) e revisione del veicolo (60,00 reais). Il costo dell'estintore è di 130,00 reais.


Arrivederci al prossimo post!!!