venerdì 7 ottobre 2011

Residencial Orleans: Fotoracconto

Carissimi lettori, eccovi le primissime foto del Residencial Orleans e dei nostri terreni. 

Per ora sembra ancora tutto molto nudo e vuoto, ma c'è un gran fermento nel quartiere e molte costruzioni stanno prendendo forma (a breve comincerà anche la nostra...). Al momento è già prevista l'apertura di un supermercato Pato Branco, il più grande e diffuso a Vilhena, di una farmacia, di un distributore di carburanti e di una scuola o di un posto de saude (ossia un ambulatorio pubblico). L'acqua per ora viene distribuita al quartiere da un pozzo e non si pagheranno tasse relative all'acqua e ai rifiuti fino a quando non passerà tutto nelle mani del comune. In genere comunque le bollette dell'acqua sono molto basse e si paga solo 1 real per i rifiuti ogni mese. Ciò che costa di più sono di sicuro l'energia elettrica e il telefono/ADSL.

Questo è il vialone di ingresso al quartiere:


 Il campus universitario UNESC in costruzione:


Una panoramica in cui sul fondo si può vedere dove inizia la foresta vergine:


Questa è la piazza rotonda centrale, molto estesa e con varie piante ed alberi che ora sono ancora piccolini e non si vedono bene:



Qui da qualche parte c'è uno dei nostri terreni, ma ancora nessuno ha iniziato a costruire, credo che saremo noi i primi:


Le pecore nere e l'uccello con le zampe lunghe si godono la tranquillità della piazza:




Come si può vedere le palme e gli alberi della piazza centrale avranno bisogno di un po' di tempo per diventare grandi e fare ombra (che qui serve come il pane!!!):


Questa invece è la palestra all'aperto per la terza età (ma che tutti possono usare, dando la precedenza agli anziani ovviamente!!), sempre installata nella piazza centrale del quartiere, insieme ai giochi per i più piccoli:


La cosa interessante è che qui non dicono terza età ma melhor idade, ossia migliore età...Per la gioia di Pina e Giorgio!!!



Alcuni degli attrezzi ginnici:



Questa è la strada dove si trovano due dei tre terreni che abbiamo comprato io, Renato e Luca. Il terreno di Luca è quello che confina a sinistra con la casa più piccola che si vede nella foto (dove c'è il trattore parcheggiato):


Questoè il terreno su cui costruiremo la nostra casa io e Renato, è il secondo a partire dall'angolo della strada, a destra del palo dell'energia elettrica che si vede nella foto:


Per le prossime settimane dovrebbe essere già tutto asfaltato. Ovviamente tornerò spesso sul luogo del delitto per rendervi partecipi di ogni cambiamento e di ogni miglioria del quartiere Orleans.

Arrivederci al prossimo post!