giovedì 9 maggio 2013

EJA (Educação de Jovens e Adultos)

Cari lettori,

come avrete letto nel precedente post, esistono in Brasile, su tutto il territorio nazionale, delle scuole per giovani e adulti che, per i motivi più disparati non hanno completato gli studi. Ovviamente non sono rivolte a chi non vuole frequentare la scuola regolare, tanto che possono iscriversi solo le persone che hanno già completato i 15 anni (ensino fundamental) o i 18 anni d'età (ensino médio). 

A Vilhena la scuola si chiama CEEJA (Centro Estadual de Educação de Jovens e Adultos), è gestita dal governo dello stato di Rondônia ed è molto bella, immersa nel verde e fresca, un ambiente ottimo per studiare. Ecco in queste immagini la scuola, all'inizio e ai giorni nostri.








La scuola offre la possibilità di ottenere i certificati di conclusione delle scuole elementari, medie e superiori (che qui corrispondono a ensino primário, fundamental e médio). Esistono due modalità di studio: regolare e modulare. 

Nella modalità regolare, gli alunni frequentano le lezioni in classe, generalmente in orario serale (dalle 19 alle 22), come in una scuola tradizionale, l'unica differenza è che i corsi durano meno tempo. 

Esiste poi la modalità modulare, in cui lo studio è individuale: per ogni materia gli alunni ricevono dei moduli da studiare a casa o a scuola, e, terminato lo studio del modulo, dovranno sostenere una prova scritta (il punteggio minimo per essere approvati è 6.0). Le prove possono essere realizzate durante tutta la giornata, dalle 8 di mattina alle 20 della sera, con una pausa pranzo e pomeridiana di circa 2 ore. In caso di dubbi i professori sono sempre a disposizione per fornire chiarimenti e spiegazioni ad hoc. Dopo avere superato tutte le prove relative ad ogni materia prevista nel curricolo degli studi, la scuola emette un certificato di conclusione. 

Due volte all'anno viene realizzata una prova generale, che si chiama "provão", in cui l'alunno ha la possibilità di eliminare più materie in una sola volta (come si suol dire...prende due piccioni con una fava!). La media minima per superare le prove relative alle singole discipline è di 5.0, ma è complicato passare indenni perché per la prova generale bisogna studiare da soli, senza moduli, e i programmi sono molto vasti. Diciamo che vale la pena provare, anche se è un vero terno al lotto. 

Io ho partecipato al provão in questi giorni, per terminare il primo ciclo di studi brasiliano (ensino primário) e, non appena avrò ricevuto i risultati (tra 10 giorni circa), passerò al secondo ciclo in modalità modulare (ensino fundamental). Terminato anche questo ciclo (spero in poco tempo), vorrei fare il provão di settembre/ottobre per eliminare alcune materie dell'ultima tappa (ensino médio) e concludere ciò che resta con i moduli. 

Arrivederci al prossimo post!!!