venerdì 10 giugno 2011

Brasile: CPF per cittadini stranieri


CPF - CODICE FISCALE BRASILIANO PER PERSONE FISICHE

Il codice fiscale per persone fisiche brasiliano (CPF = cadastro pessoas físicas) è l'equivalente del nostro codice fiscale italiano. Anche i cittadini italiani non residenti in Brasile e non in possesso di visto per il Brasile possono richiederlo. Il CPF è utile, per esempio, nel caso in cui si vogliano acquistare beni immobili brasiliani pur non vivendo in Brasile.
Io, per esempio, l'ho richiesto per poter intestare a mio nome dei terreni comprati lo scorso anno, ed ora che ho deciso di trasferirmi lì non dovrò richiederne uno nuovo. Richiederlo è molto semplice: basta recarsi presso gli uffici del Consolato Brasiliano in Italia di competenza, dopo aver compilato un modulo online e stampato la ricevuta. Vivendo in provincia di Roma ho fatto la richiesta al Consolato di Roma. Rimando al sito del Consolato di Roma per tutte le informazioni:

Il sito è fatto benissimo, è funzionale e molti moduli si compilano online, con notevoli risparmi di tempo agli sportelli ed evitando di fare mille viaggi a Roma. I tempi di attesa per avere il numero di CPF sono lunghi (fino a 3 mesi) e non vengono inviate comunicazioni cartacee a casa o la tesserina del CPF, è sufficiente conoscere il numero assegnato. 
Bisognerà controllare lo stato della pratica sul sito della Receita Federal:
www.receita.fazenda.gov.br/Aplicacoes/ATCT/CPF/ConsultaAndamento.asp 

La Receita Federal è l'organo brasiliano che gestisce la richiesta. Se passati 90 giorni non si hanno riscontri, contattate via e-mail la Receita Federal: loro vi chiederanno i dati della richiesta presentata in Consolato e vi manderanno il numero del CPF. Per qualsiasi problema o se non riuscite ad orientarvi sul sito della Receita Federal, consultabile solo in portoghese, inglese e spagnolo, lasciate un commento sul blog ed io vi risponderò con piacere.

Arrivederci al prossimo post!