domenica 5 giugno 2011

Viaggio in Brasile - Le Vaccinazioni



In realtà, per entrare in Brasile non ci sono vaccinazioni obbligatorie. L'unica vaccinazione FORTEMENTE CONSIGLIATA è quella contro la febbre gialla (febre amarela in portoghese), soprattutto se si vuole visitare la zona amazzonica. Abitando in provincia di Roma mi sono recata al Centro di Vaccinazioni Internazionali della ASL Roma E (situata in Via Plinio 31, 00193 Roma, telefono 06/68354027-30, Metro A Lepanto, Orari: lun-ven 8-12 e lun/merc/gio 14.30-17) e lì in una mattinata ho fatto varie vaccinazioni, anche quelle meno necessarie, senza appuntamento e pagando solo il ticket.

Nello specifico:
  • Anti-febbre gialla
    (unica dose, via parenterale, vale 10 anni)
  • Anti-colera
    (unica dose, via parenterale, vale 1 anno)
  • Anti-meningite
    (unica dose, via parenterale, vale 1 anno)
  • Anti-tifo
    (tre dosi, via orale a giorni alterni, vale 1 anno)
  • Richiamo di antitetanica
Oltre a questi, ho fatto anche il vaccino contro l'epatite A e B che da piccola non avevo fatto perché all'epoca non era obbligatorio. Adesso si può fare gratuitamente. Un consiglio: evitate i mesi da giugno a settembre se potete, perché sono quelli in cui i centri vaccinazioni sono più affollati a causa delle ferie e il servizio molto rallentato e meno efficiente.

Oltre alle vaccinazioni è sempre bene portare con sé qualche medicinale basico (ad esempio antipiretico, antibiotico a largo spettro, antinfiammatorio, antibiotico intestinale ecc) nonché il repellente anti-zanzara e una buona crema anti-allergica in caso di punture di insetto. Personalmente avevo iniziato la profilassi antimalarica ma avendo prolungato il mio viaggio non l'ho terminata. Sinceramente non credo che sia necessario farla, a meno che non ci si addentri nella foresta amazzonica restandoci per molti giorni. Io avevo scelto il Malarone perché é il farmaco di nuova generazione che porta meno effetti collaterali, però ha un costo elevatissimo (circa 56 euro per 12 compresse, se ne prende una compressa al giorno). In ogni caso è sempre bene parlarne col medico del centro di medicina tropicale per avere un consiglio fidato, poi si è liberi di scegliere. E' buono sapere che il sole in Brasile è fortissimo e le temperature spesso sono elevate, quindi bisognerebbe sempre avere con sé un buon filtro solare (protezione 50+ o bambini), soprattutto se si va al mare. Anche un cappellino di cotone leggero a protezione della testa fa comodo, io l'ho usato molto, soprattutto in Bahia! 
Se avete bisogno di qualche informazione più dettagliata, sono a disposizione.

Arrivederci al prossimo post!