giovedì 3 luglio 2014

La televisione in Brasile

Cari lettori,

premetto che non sono amante della televisione, non lo ero in Italia e lo sono diventata ancor meno da quando mi sono trasferita a vivere in Brasile tre anni fa. La televisione mi annoia molto, il fatto di non poter scegliere cosa vedere e soprattutto quando vederlo mi rende nervosa, per questo difficilmente riesco a stare seduta sul divano con mio marito (che, al contrario, ama guardare la tv o semplicemente sentirla in sottofondo!) per più di mezz'ora. In genere mi alzo molto prima. 


Certo, esistono le tv a pagamento, lo so bene. Qui Sky va per la maggiore (e l'abbonamento è molto caro), ma vi confesso che non ho ancora comprato una semplice antenna di quelle primitive per ricevere meglio i canali liberi, e nemmeno un'antenna parabolica che mi permetterebbe di ricevere più di 100 canali senza pagare nulla, quindi capirete bene che pagare per vedere la televisione non combina affatto con il mio modo di essere e con i miei ritmi
quotidiani. 

L'antenna parabolica è un ottimo investimento qui, perché ti permette di ricevere tantissimi canali in più, oltre a ricevere un segnale pulitissimo dei canali tradizionali, senza dover pagare un abbonamento mensile e con la qualità del digitale (in Brasile la tv digitale ha preso il via nel 2007).

Mio marito, dal canto suo, ha pochissimo tempo libero e si accontenta dei due o tre canali che riusciamo a vedere gratuitamente. In genere vediamo i film su internet e spesso in lingua originale, visto che anche qui in Brasile i film che trasmettono in tv così come al cinema, sono tutti doppiati in portoghese.

Fatte le necessarie premesse, veniamo al dunque. 

In Brasile le emittenti televisive più seguite sono, nell'ordine:

1. Rede Globo
2. Rede Record
3. SBT
4. Band 




A queste aggiungerei Amazon Sat, un canale televisivo locale, visibile nella regione amazzonica, che a me piace molto perché trasmette documentari e notiziari interessantissimi e relativi alla foresta, al mondo rurale, all'artigianato locale, alle città amazzoniche, alla società in generale.


La principale rete televisiva, la Rede Globo, è un'ottima emittente, con un giornalismo di eccellente qualità e molti programmi interessanti. Al mattino prestissimo trasmettono dei telecorsi davvero utili, una vera e propria scuola a domicilio! Alle 6 del mattino c'è uno dei miei programmi preferiti che però, visto l'orario, non vedo praticamente mai e si chiama Globo Rural, con notizie sul mondo agricolo. Il resto della mattinata è dominato dai programmi di benessere, salute e intrattenimento fino al telegiornale dell'ora di pranzo, il Jornal Hoje. 

Il pomeriggio inizia con un film, in genere un film per ragazzi e poi è tutto all'insegna delle telenovelas, fino al telegiornale della sera, il Jornal Nacional. Il "problema" è che i brasiliani amano le telenovelas, che occupano uno spazio enorme durante la giornata. A me non fanno impazzire, ne ho seguite alcune abbastanza coinvolgenti in passato ma poi mi sono stancata, qui si diventa molto facilmente dipendenti e assuefatti alle telenovelas (qui le chiamano semplicemente "novelas"). Le varie emittenti brasiliane si fanno concorrenza a colpi di novelas...

La novela "Avenida Brasil", una delle telenovelas più seguite degli ultimi anni, andata in onda nel 2012, è riuscita a bloccare il paese per alcune ore: per vedere l'ultimo capitolo della storia i brasiliani sono usciti prima dal lavoro e le città sono rimaste deserte...In quel periodo mio fratello era qui con noi e in pochi giorni già canticchiava la sigla sotto la doccia o mentre lavorava al nostro cantiere.


I programmi a mio avviso più interessanti sono quelli serali e notturni, per questo resto sveglia fino a tardissimo da quando sono qui, sono diventata un gufo notturno...I miei preferiti della Rede Globo: Na Moral (intrattenimento), Programa do Jo (intrattenimento, musica e interviste strepitose), Altas Horas (intrattenimento e interviste), Fantástico (denunce giornalistiche, approfondimenti giornalistici), Globo Repórter (documentari bellissimi!) e i telegiornali in generale, che sono davvero migliori rispetto a quelli italiani, credetemi! In genere la sera tardi trasmettono anche dei bei film.

Mancano, invece, programmi popolari di politica, tipo Anno Zero di Santoro o Ballarò per intenderci. Detto sinceramente, io non ne sento affatto la mancanza, anzi...

Inutile dirvi che le ultime settimane sono state monopolizzate dal Mondiale di calcio 2014, sto guardando TUTTE le partite ed è molto divertente vivere i Mondiali "in casa", soprattutto perché i brasiliani, oltre alle telenovelas, adorano il calcio e partecipano oltre misura rendendo tutto ancora più divertente e coinvolgente.

La televisione Band trasmette due programmi molto simili ai nostri Striscia la Notizia e Le Iene, che si chiamano Agora é Tarde e CQC. Mi piace guardarli ogni tanto, ma come non mi facevano impazzire in Italia non mi fanno impazzire nemmeno qui.

La domenica è davvero triste, un po' come da noi d'altronde, piena di programmi spazzatura stile Domenica In, privi di contenuto ma pieni di donnine semi nude che fanno finta di ballare e cantare in playback...Uno per tutti: O Domingão do Faustão, che ha sempre come ospite Laura Pausini. Insopportabile quando parla in italiano lo diventa ancor di più, se possibile, quando cerca di parlare portoghese, una vera e propria miscela esplosiva per me...

L'unico programma della domenica interessante si chiama Fantástico, trasmesso dalla Rede Globo la domenica sera, un programma ricco di informazioni e che spesso propone denunce giornalistiche davvero degne di nota.



Arrivederci alla prossima puntata!!!