mercoledì 22 giugno 2016

Il Recanto Bergamasco

Cari lettori,

Nel mese di aprile sono andato a fare una gita promossa dall'ANEA-Brasil(un'associazione culturale italiana della città di Bento Gonçalves/RS), di cui devo assolutamente parlare qui sul blog. 

Questo luogo si chiama Recanto Bergamasco e si trova a Carlos Barbosa (circa 55 Km da Caxias) in una comunità denominata Cinco da Boa Vista.

Il Recanto Bergamasco è un percorso turistico da poco organizzato dagli abitanti di questa comunità. Oltre alle loro attività quotidiane (la maggior parte sono contadini), hanno creato un percorso turistico dove si possono provare le gioie del territorio.

Questa comunità è stata colonizzata in grande parte da emigranti oriundi della provincia di Bergamo, in Italia. Un punto interessante è che la gente ancora parla il dialetto bergamasco. Ho chiesto alla nostra guida se il dialetto è quello parlato oggi a Bergamo e lui mi ha raccontato che alcuni degli abitanti della zona che sono andati a Bergamo gli hanno garantito che è identico. I bergamaschi si sono stupiti dal fatto che in Brasile vivono persone che parlano il loro dialetto. Non credevano fossero brasiliani andati per la prima volta in Italia!

La gita dura un'intera giornata con tantissime attività. Abbiamo visitato la chiesa, una grotta, le rovine di una vecchia casa in pietra, agroindustrie, ristoranti locali, abbiamo fatto una bella camminata nel bosco e tanto altro. Insomma, abbiamo conosciuto la storia della comunità, abbiamo assaggiato del cibo locale (anche troppo!) e ci siamo divertiti un mondo.

Vi lascio delle foto scattate da me:



La chiesa di São João da Cruz


L'interno della chiesa


La cascatina vicino alla grotta


Gruppo davanti alla casa antica


Camminata nel bosco


La polenta tradizionalmente tagliata solo con il filo


Tavolo apparecchiato per lo spuntino del pomeriggio



È stata una domenica molto piacevole. Quello che mi ha colpito di più è come gli abitanti della comunità siano coinvolti in questa nuova impresa. 

Quando siamo arrivati in chiesa c'era un coro che ci aspettava. In ogni locale visitato c'era sempre molta cordialità. In giro per la comunità in pulmino la gente ci salutava. Per chi come me vive in città e non sa nemmeno i nomi dei vicini di casa, è fantastico vedere una comunità così unita per una causa.

Complimenti a tutti quelli che in qualche modo contribuiscono con il progetto!

Per chi volesse visitare questo splendido luogo, ecco la loro pagina Facebook dove potete trovare informazioni utili:


Inoltre vi lascio il link con la pubblicazione fatta dall'ANEA-Brasil (in portoghese). Lì potete trovare ulteriori informazioni sul lavoro dell'associazione: 

http://aneabra.blogspot.com.br/2016/05/anea-brasil-promove-passeio-cultural-no.html


Arrivederci al prossimo post!